/ / Tipi di perdite in un trasformatore

Tipi di perdite in un trasformatore

Ci sono vari tipi di perdite neltrasformatore come perdite di ferro, perdite di rame, perdite di isteresi, perdite di correnti parassite, perdite vaganti e perdite dielettriche. Le perdite di isteresi si verificano a causa della variazione della magnetizzazione nel nucleo del trasformatore e la perdita di rame si verifica a causa della resistenza dell'avvolgimento del trasformatore. I vari tipi di perdite sono spiegati di seguito in dettaglio.

Contenuto:

tipi-di-perdite-in-trasformatore

Tipi di perdite nel trasformatore

Lotti di ferro

Le perdite di ferro sono causate dal flusso alternato inil nucleo del trasformatore come questa perdita si verifica nel nucleo è anche noto come perdita di nucleo. La perdita di ferro è ulteriormente suddivisa in isteresi e perdita di corrente parassita.

Perdita d'isteresi

Il nucleo del trasformatore è sottoposto a unforza di magnetizzazione alternata, e per ogni ciclo di fem, viene tracciato un anello di isteresi. Il potere è dissipato sotto forma di calore noto come perdita di isteresi e dato dall'equazione mostrata sotto

trasformatore-perdite-EQ1

Dove

  • KȠ è una costante di proporzionalità che dipende dal volume e dalla qualità del materiale del nucleo utilizzato nel trasformatore.
  • f è la frequenza di alimentazione
  • Bmax è il valore massimo o massimo della densità di flusso

Le perdite di ferro o di nucleo possono essere ridotte al minimo usando materiale di acciaio al silicio per la costruzione del nucleo del trasformatore.

Eddy Current Loss

Quando il flusso si collega con un circuito chiuso, una femè indotto nel circuito e nei flussi di corrente, il valore della corrente dipende dalla quantità di emf attorno al circuito e dalla resistenza del circuito. Poiché il nucleo è costituito da materiale conduttore, questi campi elettromagnetici fanno circolare correnti all'interno del corpo del materiale. Queste correnti circolanti si chiamano Eddy Currents. Si verificano quando il conduttore sperimenta un campo magnetico variabile. Poiché queste correnti non sono responsabili di svolgere alcun lavoro utile e producono una perdita (I2Perdita R) nel materiale magnetico noto come Eddy Current Loss.
La perdita di corrente parassita è ridotta al minimo facendo l'anima con laminazioni sottili.

L'equazione della perdita di corrente parassita è data come

a correnti parassite-eq

Dove,

  • Ke - Coefficiente di correnti parassite. Il suo valore dipende dalla natura del materiale magnetico come il volume e la resistività del materiale del nucleo, lo spessore delle laminazioni
  • Bm - valore massimo della densità di flusso in wb / m2
  • T - spessore della laminazione in metri
  • F - frequenza di inversione del campo magnetico in Hz
  • V - volume di materiale magnetico in m3

Perdita di rame o perdita di Ohmic

Queste perdite si verificano a causa della resistenza ohmica degli avvolgimenti del trasformatore. Se io1 e io2 sono la corrente primaria e secondaria. R1 e R2 sono la resistenza dell'avvolgimento primario e secondario quindi le perdite di rame che si verificano nell'avvolgimento primario e secondario saranno I12R1 e io22R2 rispettivamente.

Pertanto, le perdite totali di rame saranno

trasformatore-perdite-eq3

Queste perdite variavano in base al carico e quindi sono note anche come perdite variabili. Le perdite di rame variano come il quadrato della corrente di carico.

Perdita per mutazione

Il verificarsi di queste perdite vaganti è dovuto alla presenza di un campo di perdita. La percentuale di queste perdite è molto piccola rispetto alle perdite di ferro e rame, quindi possono essere trascurate.

Perdita dielettrica

La perdita dielettrica si verifica nel materiale isolantedel trasformatore che si trova nell'olio del trasformatore o nei solidi isolamenti. Quando l'olio si deteriora o l'isolante solido viene danneggiato, o la sua qualità diminuisce, e per questo motivo viene eseguita l'efficienza del trasformatore

Leggi anche: